Costamagna vs Carfagna: i deliri dell’antiberlusconismo

Guardatevi il video dell’intervista di Luisella Costamagna a Mara Carfagna. Niente di importante, per carità, è solo una piccola scaramuccia televisiva. Però dà l’idea del grado di bassezza intellettuale a cui è giunta una certa sinistra antiberlusconiana.

Quella che pur di attaccare Berlusconi si getta in polemiche dal sapore bigotto e clericale sui calendari sexy fatti da Tizia piuttosto che da Caia. Perché è evidente: la Costamagna ha invitato la Carfagna soltanto per provocarla, solo perché piace a Berlusconi e in passato ha posato nuda per Max. Non importa se è stata uno dei ministri “migliori” dell’ultimo Governo Berlusconi, lo scopo della trasmissione è presentarla come una svergognata, una sgualdrinella, una che è disposta a dare via il culo pur di diventare ministro.

Il problema è che la Costamagna è notoriamente un’esponente di punta del giornalismo “di sinistra”. Ma se essere di sinistra significa parlare come i democristiani degli anni ’60, allora no, grazie.

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Comments

  • roberto ruocco  On 03/10/2012 at 7:39 pm

    Su cosa la dovresti intervistare? (Non è un difesa della Costamagna)

    Like

    • Lorenzo Tondi  On 03/10/2012 at 8:06 pm

      Non intervistarla, piuttosto. Ma basare tutta l’intervista sul gioco delle parti per cui la Costamagna è il fulgido esempio della donna che difende la sua dignità mentre la Carfagna è la tipa che la dà via come il pane mi sembra, ripeto, un discorso da pretaccio pre-68.

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: