Su Bersani e la soluzione Prodi

Sono contento che tra i grandi elettori del PD si sia affermato il nome di Prodi, come avevo auspicato ieri: mi sembra uno dei pochi nomi (insieme a Rodotà) in grado di mantenere unito il partito e di convincere almeno parte dei 5 Stelle.

Ma una cosa va tenuta ben presente: sarebbe folle attribuire il merito di questa scelta a Bersani. Perché se c’è uno che in questi giorni ha sbagliato tutto ciò che poteva sbagliare, quello è proprio il segretario.

Ieri in sostanza Pierluigi Bersani ha quasi distrutto il centrosinistra: che l’abbia fatto di proposito o per incapacità personale è irrilevante. Non fosse stato per le prese di posizione di Renzi, Civati e Vendola, Bersani avrebbe condotto il PD alla catastrofe. Al prossimo congresso si potrà e si dovrà affrontare la questione: il problema non è solo il segretario, ma soprattutto il gruppo di incompetenti che lo hanno appoggiato con l’unico obbiettivo di conservare il posto in Parlamento e di mantenere intatti i rapporti di forza interni tra post-comunisti e post-democristiani.

Questa classe dirigente va mandata a casa al più presto e la questione ormai non è più rimandabile.

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Comments

  • DT  On 04/19/2013 at 8:59 am

    Ma non va bene assolutamente nemmeno prodi. Non ho nulla contro di lui, ma se il pd, con appena il 30% di voti, si prende tutte e 4 le più alte cariche della repubblica non si sta comportando in modo democratico. Appare come la ripicca di chi ha perso ma si rifiuta di accettarlo! Che tradotto, significa fornire a berlusconi un’altra, come non ne avesse abbastanza, pietra da lanciare contro il pd. Questa pure brutta come pietra perché potrà lanciarla indipendentemente da chi sarà il candidato premier. Purtroppo prodi deve perdere.

    Like

    • Lorenzo Tondi  On 04/19/2013 at 10:46 am

      “se il pd, con appena il 30% di voti, si prende tutte e 4 le più alte cariche della repubblica non si sta comportando in modo democratico”

      ??? perché? è il partito che ha la maggioranza, a causa di una pessima legge elettorale fatta dal centrodestra, che quindi non si può lamentare.

      Like

      • DT  On 04/19/2013 at 10:51 am

        Dai, sai bene che non funziona così! Quando berlusconi ci ha provato in passato, lo stesso pd si è lamentato e faceva bene. La legge elettorale parla solo della composiziona delle camere, ma è consuetudine che il vincente, anche se con il 99% dei voti, non prenda tutte le massime cariche. Cosa confermata da molti presidenti della repubblica in passato e su cui si sta discutendo proprio in questo momento su skytg24.

        Like

  • groupage  On 05/13/2013 at 3:40 pm

    Grazie all’autore del post, hai detto delle cose davvero giuste. Spero di vedere presto altri post del genere, intanto mi salvo il blog trai preferiti.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: