Datemi il numero del pusher di Franceschini

All’indomani di quella che possiamo eufemisticamente definire la peggiore figura di merda nella storia della sinistra italiana, Franceschini si concede qualche riflessione ponderata sulle pagine del Messaggero. Ritornano i concetti più volte espressi con rigore ed eloquenza da questo gruppo dirigente: Bersani non ha colpe, Grillo è un irresponsabile (anche un po’ fascistoide, magari, così poi Fassina mi fa i complimenti), i franchi tiratori sono traditori e infami (però non facciamo nomi ché bisogna stare calmi, anche se sappiamo tutti che sono stati i dalemiani e i popolari).

A questa logora recita Franceschini aggiunge tre novità: la condanna di quello che definisce “l’errore politico” di Vendola ( ?!?!?!? ), il voto a Rodotà; la proposta di respingere le dimissioni di Bersani & compagnia; e la perla finale.

E come la mettiamo con il fatto che Napolitano ancora sul Colle sarebbe una vittoria di Berlusconi?

«Non scherziamo. Guardi che Napolitano l’abbiamo votato anche noi, e i nostri voti sono stati determinanti. La gara a mettere il cappello su questo risultato è inutile. Dobbiamo invece ringraziare Napolitano per la sua generosità».

Franceschini quindi rivendica il ruolo determinante del PD nell’elezione di Napolitano. A questo punto forse Franceschini ha un problema clinico, non politico.

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: