Renzi, il Partito e il Governo

Il 7 dicembre 2013, nel post in cui spiegavo la mia decisione di votare Civati alle primarie, tra le altre cose scrivevo:

Matteo Renzi, d’altro canto, ha abbandonato le vesti di rottamatore e ha accolto buona parte di coloro che avrebbe dovuto rottamare, persone che pensano che la vecchia barca stia per affondare e si sono affrettate a salire su quella nuova. Mi sembra decisamente improbabile, per usare un eufemismo, che Renzi possa cambiare veramente il partito con tutti gli appoggi eccellenti (o forse indecenti) che ha avuto. Quando questi personaggi ti fanno un favore pretendono sempre qualcosa in cambio. Peraltro, Renzi non è affatto interessato a fare il segretario: vuole fare il Presidente del Consiglio ed è totalmente indifferente alle sorti del partito.

Oggi posso dire di aver avuto ragione. Purtroppo.

Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: